2003 Inizia la ripresa PDF  | Stampa |

Gennaio 2003

Della serie: "il mercato non riparte quando tutti se lo aspettano!"
Dopo la ripresa dai minimi dell'Ottobre 2002 sempre più gestori, tramite le loro interviste, esortano all'acquisto sul mercato azionario. Se in un'ottica di lungo termine il consiglio si è rivelato giusto nel breve il timing è stato particolarmente sfortunato. Quanti risparmiatori hanno comprato all'inizio dell'anno per poi vendere sui minimi di Marzo? Probabilmente molti.


b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_gestori_ci_credono_gen_03.JPG

b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_268_spx.JPG

Febbraio 2003

A metà Febbraio 2003, l'autorevole settimanale economico The Economist si chiede "quanto profondo sia il baratro" in cui sembra precipitare l'economia occidentale. Era la conferma che il peggio era alle spalle, l'investitore "contrarian" doveva sfruttare i successivi ribassi di inizio Marzo per acquistare azionario.

 

b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_3ZD_20030215issuecovUS400.jpg

b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_EF2_spx.JPG


Marzo 2003

Durante le prime operazioni belliche da parte dell'esercito Usa e dei suoi alleati in Iraq i mercati azionari cominciano a dare i primi segnali d'inversione.
Dopo diverse false partenze dei precedenti 2 anni, che avevano portato subito dopo i mercati a nuovi minimi, i principali esperti sono diffidenti che il mercato possa finalmente riprendersi. Ed invece questa volta il timing è quello giusto.

b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_guru_negativi_marzo_03.JPG


b_600_400_16777215_0_http___www.sentimentchart.it_contentimages_6F6_spx.JPG


Il 12 marzo 2003 i mercati azionari mondiali segnarono i minimi del Bear Market e nell'incredulità generale iniziarono un percorso di oltre 4 anni, che li portò per molti di loro a raggiungere i massimi del 2000.

Share/Save/Bookmark
 
Share