Sentiment
NAAIM PDF  | Stampa |



La NAAIM è un'associazione di società specializzate nella gestione di fondi attivi negli Stati Uniti (managed accounts), a questi gestori ogni mercoledi della settimana viene chiesto di comunicare la loro esposizione netta totale sul mercato azionario. 

Essendo gestori attivi l'esposizione puo oscillare da una massima esposizione netta Long a leva 2 (+200%) oppure a una massima esposizione netta Short a leva 2 (-200%), sulle risposte raccolte viene poi calcolata una media.

I stili di gestione o le metodologie di trading utilizzati da questi "manager" di portafoglio sono diverse tra loro, di conseguenza le variazioni di portafoglio possono essere molto frequenti, per questo la media fornisce una fotografia generale di questa categoria di operatori.

Il numero dei partecipanti al sondaggio, membri dell'associazione, sono in costante aumento ma sono di numero contenuto, di conseguenza l'esposizione media può subire dei cambiamente repentini in base all'evoluzione del mercato azionario.

Come la maggior parte degli indicatori di sentiment si tratta di un indicatore "contrarian", un'elevata posizione netta long (pari o superiore alla linea rossa superiore) fornisce un segnale negativo/ribassista per il mercato azionario, viceversa un'esposizione netta short (pari o inferiore a Zero) è rialzista per l'azionario.

Considerando la breve storia di questo indicatore è consigliabile utilizzare il livello 80% quale allarme sul rialzo in atto dell'azionario, mentre il livello 20% indica un eccesso di pessimismo da parte dei manager e quindi positivo per l'azionario.

Altro indicatore, costruito sui dati raccolti nel sondaggio, è quello relativo alla "Confidence" dei manager di portfoglio, in pratica la Fiducia dei gestori.
La "Confidence" non è altro che la deviazione standard delle risposte del sondaggio. Un'elevata volatilità delle risposte indica che tra i gestori vi è molta dispersione nelle risposte, una volatilità bassa indica che l'opinione dei gestori è si avvicina all'unanimità.

 
Share
Cosa sono i Cot PDF  | Stampa |

Il Commodity Futures Trading Commission (CFTC) rappresenta l´organo di controllo al quale settimanalmente i brokers americani devono comunicare le posizioni in futures dei propri clienti.

Se un trader usa i futures per fare hedging (coperture) è molto probabile che abbia compilato un apposito form presso il suo broker che gli permette di beneficiare di margini ridotti. In questo caso, se il broker è in grado di confermare l´operatività  di hedging piuttosto che di trading, il trader viene considerato un commercilas dalla CFTC.

Infatti, la CFTC ordina il totale dei futures acquistati secondo tre differenti categorie: Commercials "“ Non commercials e Non reportable Position.

I Commercials sono gli istituzionali o market makers
I Non Commercials sono gli speculatori professional (fondi ecc.) e gli Hedge Fund.
I Non reportable Positions sono il pubblico (day Traders detti anche "œsmall Traders")

Per ogni categoria sono indicati il numero di contratti lunghi (in positivo) e corti (in negativo) e a fianco delle posizioni trovate la posizione netta.
Se il valore della posizione netta è negativo significa che sono maggiori i contratti corti, se è positivo sono maggiori i contratti lunghi.

Inoltre, la CFTC offre la possibilità  di monitorare la variazione delle posizioni rispetto alla rilevazione precedente.

Tale valore consente di tastare immediatamente il polso della situazione per capire se una determinata categoria (Commercial o non commercial piuttosto che gli small traders) ha aumentato o diminuito la propria posizione e soprattutto di quanto e stata la variazione.

Come leggere i grafici dei COT

A nostro avviso nessun segnale o indicatore classico di Analisi Tecnica ha validità  se non supportato da forze reali che muovono i mercati.

Sul mercato si scontrano due grandi forze: la Domanda e l'Offerta di un dato strumento finanziario.
L'analisi dei Cot permette di conoscere la posizione dei vari tipi di traders, in questo modo possiamo sapere cosa pensano e come si stanno preparando gli operatori sul mercato e se sono sul lato della domanda o dell'offerta.

Le regole di base dell'Analisi dei Cot sono le seguenti:

1) Stare con i Commercials e i Non Commercials, e mai con gli Small Traders (Non Reportable) da soli.

2) I Commercials (Istituzionali) vincono sempre hanno maggiore potenza e molto spesso grazie agli analisti determinano il consenso sul mercato. I Commercials si preparano la posizione rialzista o ribassista molto prima del punto d'inversione del mercato.

3) I Non-Commercials (operatori finanziari quali fondi comuni, fondi pensione, Hedge Funds ecc) assumono posizioni in trend, ed entrano dopo che il trend si è rivelato. Il motivo è prevalentemente dovuto all'uso da parte di questi operatori di sistemi di "trend following" ed al fatto che quando un gestore si trova indietro come performance rispetto al suo benchmark tende ad aumentare il rischio al fine di recuperare performance.

4)Il pubblico generico (Small traders) entra nell'ultima fase di euforia o panico accodandosi ai fondi e di solito è preda della repentina Inversione di tendenza, su cui i commercials hanno costruito in precedenza la loro posizione.

E' da ricordare quindi che:

A) Se gli Small traders sono in posizione long (rialzisti) e i Commercials sono in posizione short (ribassista),   prima o poi gli small traders perderanno dei soldi in quanto il mercato andrà  nella direzione voluta dai commercial. Ad esempio sui massimi di un'indice azionario gli Small traders saranno spinti a coprire le posizioni long vendendo, cominciano a scattare gli stop loss (stop alle perdite) dando cosଠinizio alla fase discendente.

B) Se i Non-Commercials (fondi comuni e Hedge funds) sono in posizione long (rialzisti), probabilmente ci troviamo a circa metà  del trend rialzista, e c'è ancora spazio per crescere.

C) Se i Non Commercials sono in posizione long (rialzisti) ed anche gli small traders è long, probabilmente ci troviamo nella fase dell'euforia (ultima fase del trend rialzista).

D) Se i Non Commercials sono in posizione short (ribassista) ed anche gli small traders incrementano le posizioni short, e contestualmente i Commercials riducono la loro posizione short siamo nella fase finale del ribasso (panic selling).

 
Share
Indicatori Mutual Funds Usa PDF  | Stampa |

Net Cash Flow Stock Funds Usa

Raccolta netta mensile sui Mutual Funds di tipo azionario negli Usa. Il grafico rappresenta quindi
la propensione ad investire in azioni da parte dei risparmiatori Usa. Picchi elevati si registrano dopo una tendenza positiva e spingono a nuovi massimi gli indici azionari, Deflussi fortemente negativi invece si verificano dopo una tendenza negativa e portano il mercato azionario ad accelerare al ribasso facendogli fare nuovi minimi.

Cum Flow Stock Funds Usa

Questo indicatore rappresenta la somma cumulata, al netto dei riscatti, del flusso di capitali che sono entrati nei Mutual Funds di tipo azionario Usa ogni mese.
La tendenza di questo indicatore indica il cambiamento della propensione al rischio dei risparmiatori Usa i quali, influenzati dal mercato azionario, sono spinti ad investire o disinvestire   in fondi Azionario.

 
Share
American Association of Individual Investors PDF  | Stampa |

Questo sondaggio settimanale viene realizzato dall´American Association of Individual Investors (AAII) tra i suoi associati. Il fatto che venga realizzato presso un pubblico di non-professionisti lo rende maggiormente interessante rispetto all´altro famoso sondaggio realizzato da Investor Intelligence calcolato su di un campione di professionisti del settore. Il sondaggio misura la propensione all´acquisto (bullish-rialzista), alla vendita (bearish-ribassista), o alla neutralità  dei suddetti associati.
Come un altro indicatore di sentiment, anche questo deve essere interpretato in forma "œcontrarian", un eccesso di pessimismo si manifesta sui minimi dei mercati azionari e viceversa, un eccesso di ottimismo coincide spesso con un massimo.
Il fatto che il sondaggio viene elaborato su base settimanale e reso pubblico dopo qualche giorno fa si che l´utilità  sia in un´ottica di medio-lungo termine.

Indicatori

AAII Ribassisti
Percentuale dei ribassisti (bear)  del sondaggio sentiment AAII

AAII Rialzisti
Percentuale dei rialzisti  (bull)  del sondaggio sentiment AAII

AAII Bull/Bear Ratio
Rapporto tra la percentuale dei rialzisti (bull) e la percentuale di ribassisti (bear) del sondaggio sentiment AAII

 
Share
Investors Intelligence PDF  | Stampa |

Il sondaggio svolto dalla società  americana Investors Intelligence presso un pubblico di professionisti del settore finanziario prevalentemente redattori di newsletter e report sui mercati finanziari Usa (quindi non di risparmiatori ) è uno dei più vecchi. Il sondaggio è settimanale ed i dati forniti sono la percentuale di Rialzisti (Bull), di Ribassisti (Bear) e di Neutrali rispetto al mercato azionario Usa.

Indicatori

Ribassisti Investors Intelligence
Percentuale dei ribassisti (bear)  del sondaggio sul sentiment Investors Intelligence.

Rialzisti Investors Intelligence
Percentuale dei rialzisti (bull) del sondaggio sul sentiment Investors Intelligence.

Ratio Bull/Bear Inv Intell
Rapporto (Ratio)  tra la percentuale di rialzisti (bull) e la percentuale di ribassisti (bear) del sondaggio sul sentiment Investors Intelligence.

 
Share
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3